Presentazioni

Lo facciamo spesso e con piacere, perchè crediamo che leggere apra la mente, conoscere dia gli strumenti per costruirsi un giudizio, frequentare librerie un modo significativo per essere liberi. Andiamo spesso in libreria e ci piace proporre attività, far conoscere autori, parlare di temi importanti

E ogni volta la risposta di Centocelle ci inorgoglisce e ci fa ben sperare. Non a caso nel quartiere c'è un'altissima densità di librerie per cui la domanda di cultura è forte. 

Passeggiate

Lo sviluppo e la valorizzazione del territorio passa per forza dalla sua conoscenza. Soltanto attraverso lo strumento della conoscenza possiamo provare a creare un'identità diffusa, a studiare i cambiamenti del tempo, la sociologia urbana così complessa e stratificata in tutta Centocelle

Abbiamo pensato che il percorso prediletto sia quello cinematografico. La pellicola come metalinguaggio, le scene girate nel quartiere come modo per parlare di urbanistica, di storia, di migrazioni. In qualche caso di Storie, umane, politiche e collettive. 

Studi

La dimensione dello studio ci è connaturata. Noi stessi, in qualche modo, siamo stusiosi, Promuoviamo incontri con scolaresche, collaborazioni con autori, artisti, progettisti intenzionati a mettere in risalto taluni aspetti del quartiere, Ci interessa rendere consapevoli tutti del patrimonio di conoscenza e di avvenimenti storici che nel tempo si sono succeduti a Centocelle. 

Abbiamo l'obiettivo primario della conoscenza e della presentazione al vasto pubblico silente di tutte le grandi città. Desideriamo mettere in sinergia le risoprse architettonice, urbanistiche, culturali e umane del territorio, in un'ottica di studio e valorizzazione

Street Art

Crediamo nella rigenerazione urbana, nell'arte pubblica e nell'uscire da una logica di musealizzazione dei territori. Che sono entità complesse, umanamente variegate, molto difficili da raccontare. ma poi perchè raccontare tutto? Non è meglio portarvi sul posto a guardare con i vostri occhi ciò che autori, writers, disegnatori, artisti di varia natura hanno voluto dire?

Viviamo il territorio, percorriamolo, anzichè ridurlo ad una stanza da visitare. Ci riferiamo, inevitabilmente, alla dimensione antropologica, alla prospettiva storica, di Centocelle.